venerdì 8 maggio 2020

Le spiagge al tempo del Coronavirus

In Spagna, come in Italia, il tema della riapertura delle spiagge e delle precauzioni sanitarie da adottare è uno dei più dibattuti. Oltre allo spinoso problema del controllo dell'afflusso nelle spiagge libere, si ragiona su quanto spazio lasciare ai clienti nelle spiagge attrezzate, cercando di mediare tra garanzie di distanziamento e capacità ricettiva.
La citta di Sanxenxo, in Galizia, ha proposto una divisione "light" applicata alla sua bella spiaggia di Silgar. Ogni slot è un quadrato di 3 x 3 metri delimitato da corde e paletti e può ospitare due persone. Tra un quadrato e l'altro c'è un corridoio largo 1.5 metri. Gli slot possono essere uniti facilmente, visto che le divisioni sono leggere e mobili. Così unire due quadrati porta a una superficie di 22.5 mq (due quadrati da 9 mq più i 4.5 mq del corridoio) e può ospitare cinque bagnanti. Tre quadrati più i corridoi sommano 36 mq, abbastanza per otto persone.
Gli spazi sono superiori alle raccomandazioni sanitarie spagnole, che prevedono un minimo di 4 mq a persona. La soluzione è flessibile, a basso costo e non impattante.

1 commento: